Il fucile italiano che uccise JFK

Il fucile italiano che uccise JFK

Il presidente americano Donald Trump ha deciso di rendere pubbliche le ultime carte secretate relative all’assassinio di John F. Kennedy. Potrei sbagliarmi ma la mia personale convinzione è che non emergerà nulla di nuovo. Penso che la commissione Warren abbia già rivelato tutto quanto andava rivelato. Non la pensano così milioni di scettici, i quali continuano a credere che dietro ci siano i cubani, la CIA, i sovietici, Lyndon Johnson e via dicendo.

Leggi tutto

Il Salvator Mundi di Leonardo da Vinci deve rientrare in Italia

Il Salvator Mundi di Leonardo da Vinci deve rientrare in Italia

La scorsa settimana ho potuto ammirare un Leonardo Da Vinci originale a Hong Kong. Il quadro è noto come “Salvator Mundi” ed è rimasto esposto per tre giorni negli uffici della Christie’s.

I due responsabili della casa d’aste, Loïc Gouzer e François de Poortere, si dicono certi che, essendo l’unico quadro di Leonardo ancora in mano a privati, spunterà un prezzo superiore ai 100 milioni di dollari previsti. Sono stati tanto gentili da consentirmi d’osservare da pochi millimetri di distanza questo straordinaria opera, dipinta con colori a olio su una tavola di legno di noce (64.5 x 44.7 cm). L’anno dovrebbe essere il 1502, secondo Christie’s, ovvero mentre si trovava a Firenze.

Leggi tutto

La vera storia della cravatta. Non è vero che fu inventata dai croati…

La vera storia della cravatta. Non è vero che fu inventata dai croati…

Una delle caratteristiche del futuro primo ministro austriaco, Sebastian Kurz, è il fatto che non indossa la cravatta. Forse questo accessorio maschile sta per sparire dal nostro guardaroba?

Crediamo di no, ma come già accaduto in passato assisteremo alla nascita di nuovi tipi e modelli di cravatte. Un ritorno al farfallino è fuori discussione, dato che ha ricevuto parecchia cattiva pubblicità negli anni 1970 e 1980: ormai gli psicologi confermano che si tende a vedere un bugiardo in chi lo porta. Leggi tutto

Columbus day: decolonizzazione e iconoclastia negli Stati Uniti

Columbus day: decolonizzazione e iconoclastia negli Stati Uniti

Marco Emilio Scauro (163 – 89 a.C.) fu un glorioso statista romano – si diceva di lui che reggesse il mondo con un cenno del capo – ma nel 92 a.C. fu trascinato in tribunale da un ambizioso tribuno, Quinto Vario Severo, che l’accusò d’essere stato corrotto da Mitridate, re del Ponto.

Egli si difese dicendo che: “È vergognoso, o popolo romano, che io venga chiamato a render conto delle mie azioni al cospetto di coloro che non mi hanno visto esercitarle. Tuttavia oserò farvi una domanda, anche se la gran parte di voi è troppo giovane per aver visto coprirmi d’onori al tempo della mia amministrazione. C’è qui Vario, nativo di Sucrone, che accusa il mio accusatore d’essere stato corrotto dai denari di quel re a danno della Repubblica. Lui nega d’essere colpevole, ma fra me e lui, a chi presterete fede?”

Leggi tutto